Ernesto Mondinari

Pubblicazione medica di Ernesto Mondinari sul bacillo della tubercolosi

 

Ernesto Mondinari (1851 – 1918), medico e scrittore, figlio del farmacista Luigi e di Geltrude Taddei, appartiene ad una famiglia che dal 1798 (quando il nonno Giovanni apre una farmacia in piazza a Castellucchio) ha partecipato intensamente in vario modo, e per oltre un secolo, alla vita politica del paese. Ernesto si laurea in medicina a Roma nel 1876 e dal 1881 sino alla morte sarà qui medico condotto e ufficiale sanitario, mentre ricopriva la carica di consigliere provinciale negli anni 1892-93 e 1899-1903. Pubblicò aggiornati studi di carattere medico, ed è autore nel 1884 di “Microbeide” poemetto in vernacolo. L’intento del foglio è quello di volgarizzare “idee di ordine puramente scientifico”, quali l’igiene del suolo e delle acque, la cura della tisi tubercolosa (scoperta solo un decennio prima), della difterite e del crup, dell’influenza e del colera asiatico. Il tentativo di divulgare la prevenzione di queste malattie largamente diffuse e spesso mortali è palese nell’uso del linguaggio, che pur essendo strettamente scientifico, si sforza di essere accessibile ai lettori, utilizzando la forma del dialogo diretto tra il medico ed una ipotetica scolara.

 

Un secolo di stampa periodica mantovana 1797-1897 – Clara Castagnoli – Giancarlo Ciaramelli – 2002 Franco Angeli

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Pro loco Castellucchio Piazza A. Pasotti n° 46 46014 Webmaster: Franco Zaffanella