Vincenzo Corradi

Vincenzo Corradi   Nato a Castellucchio il 20 gennaio 1900 muore a Bozzolo l’11 settembre 1984. Sposa Azalea Cantamessa e dall’unione nasce una figlia. E’ un uomo dal dinamismo eccezionale e, per questo motivo, si trova esposto in ogni campo. Come artigiano meccanico vende e ripara biciclette e motocicli estendendo la propria attività al campo degli elettrodomestici. La sua bottega si trovava sotto i portici di fianco al ristorante tre re. Prima della seconda guerra mondiale (1940) gestisce un cinematografo all’aperto, attività che riprenderà nel dopoguerra fino al 1975, confermando le doti d’intelligenza e di lavoratore instancabile. Aderisce al partito d’Azione ma è soprattutto antifascista. Dopo la liberazione il C.N.L. (comitato liberazione nazionale) lo nomina sindaco, incarico nel quale è riconfermato fino al 1949 allorché decide di uscire dalla politica attiva dimettendosi. In seguito ricoprirà la carica di presidente della sezione A.N.P.I. di Castellucchio. Nel 1977 è nominato Cavaliere del Lavoro a coronamento di una vita intensa di lotta politica mai disgiunta dal lavoro.

 

Ricerca sul territorio - Aristide Grassi

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Pro loco Castellucchio Piazza A. Pasotti n° 46 46014 Webmaster: Franco Zaffanella