1 dicembre 1879

 

In questa data la comunità di Gabbiana attraverso il Parroco Don Ferrante Simonazzi, e i vari possidenti locali, fra i quali spicca Gio Battista Provasoli e la moglie, la marchesa Teresa Ghirardini, fanno istanza al Comune di Marcaria per far si che il paese sia aggregato al Comune di Castellucchio. Nella lettera si fa notare quanto gli abitanti soffrano questa divisione elencando le motivazioni per cui sarebbe importante passare sul territorio comunale di Castellucchio. Fra queste motivazioni, la vicinanza con Castellucchio, la stazione ferroviaria più comoda, il mercato settimanale al quale i gabbianesi si recano numerosi. Si fece presente anche che questo passaggio non avrebbe inciso più di tanto sul comune di Marcaria, perché forte economicamente. La risposta del Comune di Marcaria arrivò nel maggio dell’anno seguente. “Considerando che l’istanza medesima non è stata presentata secondo le norme stabilite dell’articolo 15 delle vigente Comunale 20 marzo 1865 n° 2248 allegato. Delibera di non poter prenderla in considerazione”. Così venne liquidata questa richiesta, che avrebbe potuto cambiare la geografia plurisecolare del territorio dei due Comuni.

 

Archivio parrocchiale di Gabbiana - Raccoglitore 5 Fascicolo 7 - Corrispondenza con comune di Marcaria per distacco frazione Gabbiana

 

 

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Pro loco Castellucchio Piazza A. Pasotti n° 46 46014 Webmaster: Franco Zaffanella