2 dicembre 1920

 

Un’ordinanza prefettizia che disponeva la riapertura delle scuole il 2 dicembre, permette di fotografare la situazione sanitaria in buona parte della provincia nei giorni di fine novembre. E’ constatata comunque una situazione a “macchia di leopardo”, che fu una caratteristica della spagnola, con aree ormai libere e focolai ancora vivaci. L’ufficiale sanitario di Castellucchio scriveva al proprio sindaco che se le scuole potevano essere riaperte il 2 dicembre a Castellucchio e ad Ospitaletto, altrettanto non si poteva fare nella frazione di Sarginesco, ove la malattia infierisce tutt’ora con casi gravi ed alcuni letali.

 

La febbre cattiva: Storia di una epidemia e del suo passaggio per Mantova Di Raffaele Ghirardi – 2013

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Pro loco Castellucchio Piazza A. Pasotti n° 46 46014 Webmaster: Franco Zaffanella