30  maggio 1848

 

Circa 6000 austriaci che già avevano combattuto a Curtatone e Montanara il 29 maggio furono tagliati fuori dal grosso della battaglia di Goito il giorno dopo. Sbandarono e fuggirono verso l’Oglio in direzione di Marcaria. La ritirata degli austriaci fece temere rappresaglie, in effetti a Castellucchio nella notte il paese si era svuotato; non solo di ogni truppa, ma anche di ogni persona, lasciando le case chiuse e assicurate e alla meglio. Lo stesso fecero anche per gli uffici comunali e la chiesa. Quando gli austriaci entrarono in paese nei giorni 30 e 31 maggio rubarono tutto quello che riuscirono a trovare nelle case abbandonate. Alle Crocette portarono via il bestiame bovino, il fieno, il vino, l’oro e la biancheria; come pure fecero ad Ospitaletto e Rivalta, non risparmiando nemmeno la casa del parroco ne la chiesa.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Pro loco Castellucchio Piazza A. Pasotti n° 46 46014 Webmaster: Franco Zaffanella